Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo
Cerca per Luogo
Dal (gg/mm/aaaa)
Al (gg/mm/aaaa)

 

Autenticità e Frodi

Luogo: Bologna
Data: 24/10/2019
Sito web: https://www.csqa.it/Services/Informazioni-Corso/Autenticit%E0-e-frodi/S/2019/203


Il 24 ottobre si terrà, presso l'Hotel Cosmopolitan di Bologna, il seminario "Autenticità e Frodi", organizzato da CSQA Certificazioni.

La gestione delle frodi - e più in generale della legalità - nelle imprese agroalimentari e nella filiera che le caratterizza rappresenta una condizione sine qua non per la continuità operativa delle imprese stesse. Questo tema impatta non solo sugli aspetti penali e civili della proprietà e degli amministratori, ma anche direttamente sul mercato - sempre più attento ai temi etici - e sui criteri di valutazione delle imprese da parte degli stakeholder pubblici e privati.

L'incontro, cui interverranno come relatori Maria Chiara Ferrarese (vice direttore di CSQA Certificazioni), l'Avvocato Neva Monari (avvocato di Avvocati per l'Impresa) e l'Avvocato Giovanni Bonato (CSQA Certificazioni), si pone l'obiettivo di affrontare la gestione della legalità e delle frodi dal punto di vista tecnico-legale con focus particolare su:

- diverse tipologie di frode della filiera agroalimentare, situazione a livello nazionale, azioni volte alla mitigazione delle stesse, l'interazione con il modello 231 e le implicazioni delle stesse a livello di mercato;

- novità introdotte dal regolamento (UE) sui controlli ufficiali 2017/625 - in applicazione dal 14 dicembre 2019 - che considera espressamente il rating delle imprese per i controlli ufficiali (articolo 11). L'articolo 9, paragrafo 1, lettera d) del medesimo regolamento precisa, infatti, che le autorità competenti effettuano controlli sugli operatori in base al rischio, tenuto conto anche dell'affidabilità e dei risultati "dei controlli effettuati dagli operatori stessi, o da terzi su loro richiesta, compresi - se del caso - regimi di certificazione di qualità privati, al fine di accertare la conformità alla normativa di cui all'articolo 1, paragrafo 2";

- conseguenze dello scollamento tra chi in azienda ha responsabilità strettamente societarie (dove vengono attribuiti i poteri ai soggetti apicali per il tramite di procure) e chi si occupa della "Qualità";

- norme volontarie utilizzabili per prevenire le frodi e per migliorare il rating aziendale;

- ISO 22380:2018 "Security and resilience - Authenticity, integrity and trust for products and documents": standard volto a supportare le organizzazioni nel definire efficaci contromisure per prevenire attacchi fraudolenti e il rischio di danni materiali o immateriali a discapito del proprio business;

- rapporto fra norme cogenti e norme volontarie: complementarietà delle stesse e importanza delle norme volontarie come strumento di due diligence.



Le iscrizioni vanno effettuate entro il 18 ottobre. Per iscriverti, clicca qui