Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

 

DOP e IGP, incontro oriGIn Italia-Patuanelli

Fonte: oriGIn
Data: 20/03/2022


La delegazione di oriGIn Italia ha incontrato il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Stefano Patuanelli, per fare il punto sulle strategie di sviluppo del sistema delle indicazioni geografiche (IG) italiane, anche alla luce delle attuali emergenze, energetica e delle materie prime, nonché dell'imminente riforma del regime delle IG nel contesto della strategia europea "Farm to Fork".
Al centro dell'agenda anche il processo di transizione ecologica, rispetto al quale è stato richiesto di dedicare strumenti idonei al sostegno del settore, affinché i Consorzi di Tutela e le filiere siano coadiuvati in un momento di passaggio di grande portata. Sono stati discussi, inoltre, i temi attinenti all'organizzazione del Dipartimento della Qualità agroalimentare del Ministero e agli strumenti di supporto al settore previsti dai bandi del Ministero stesso.
"Abbiamo chiesto al ministro Patuanelli - afferma Cesare Baldrighi, presidente oriGIn Italia - una semplificazione e un'amministrazione efficace relativamente alla modifica dei disciplinari di produzione e alla generale gestione del sistema delle indicazioni geografiche, nonché una rimodulazione delle misure volte a sostenere i Consorzi di Tutela, garantendo una più celere pubblicazione delle graduatorie e maggiore trasparenza nei processi di valutazione. Inoltre, abbiamo sollecitato una gestione accurata del Sistema di Qualità nazionale e un'effettiva attività di vigilanza sulla corretta applicazione, evitando, in tal modo, contrapposizioni con regimi di qualità esistenti e disciplinari di produzione. Per di più, è stato sottolineato che il valore delle indicazioni geografiche rappresenta un presidio economico unico, capace di garantire lo sviluppo locale, assicurando l'occupazione ed eludendo fenomeni di delocalizzazione. Infine, è stato ribadito il ruolo rivestito dal ministero in Europa per contrastare la proposta del Nutri-Score e la possibile delega della gestione del Sistema IG all'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO)".