Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

 

Ispezione ante mortem in caso di macellazione d'urgenza, nota ministeriale

Fonte: Fnovi
Data: 12/02/2020


Le disposizioni per le attività di ispezione ante mortem in caso di macellazione d'urgenza continuano ad essere in capo al veterinario ufficiale della Asl territorialmente competente. La Asl, ove non fosse in grado di «soddisfare la richiesta al di fuori degli orari di servizio ricorrendo all'istituto della pronta reperibilità, in via assolutamente straordinaria, fornirà al proprietario/detentore il nominativo del veterinario iscritto nell'apposito elenco della Asl dopo averne escluso l'incompatibilità".

Questo quanto si legge nella nota ministeriale della Direzione generale per l'Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione e della Direzione generale della Sanità animale e dei Farmaci Veterinari del Ministero della Salute n. 4577 dell'11 febbraio 2020, che prosegue evidenziando che «tale ricorso è ritenuto assolutamente temporaneo, solo dopo aver esperito tutti gli istituti contrattuali previsti».