Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

 

Ricostituito il Comitato nazionale per la Sicurezza alimentare

Fonte: @nmvi Oggi
Data: 24/10/2018


Con il decreto del 18 settembre del Ministro della Salute è stato ricostituito il Comitato nazionale per la Sicurezza alimentare (Cnsa), l'organo tecnico-consultivo del Ministero, creato nel 2005.

La ricostituzione fa seguito alla decadenza, a giugno di quest'anno, del mandato dei suoi ex componenti. I nuovi resteranno in carica per tre anni.

Il Cnsa è articolato in due sezioni: una tecnico-scientifica e una consultiva, alla quale partecipano rappresentanti di associazioni dei consumatori e dei produttori.

Della prima - che ha compiti di consulenza sulla gestione del rischio e di formulazione di pareri - fanno parte 13 esperti designati dal Ministero della Salute:

· Carlo Agostoni, direttore dell'Unità operativa complessa Pediatria della Fondazione Irccs Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico-Università degli Studi di Milano;
· Alberto Angioni, professore ordinario di Chimica e Tecnologia degli alimenti presso l'Università di Cagliari;
· Giorgio Calabrese, professore di Dietetica e Nutrizione umana presso l'Università del Piemonte Orientale;
· Salvatore Dara, direttore Struttura complessa Area Igiene delle Produzioni zootecniche e Benessere animale dell'Istituto zooprofilattico della Sicilia;
· Dario Gregori, professore ordinario di Statistica medica presso l'Università di Padova;
· Cinzia La Rocca, primo ricercatore e tossicologo presso il Centro di riferimento per la Medicina di Genere dell'Istituto superiore di Sanità;
· Carlo Alessandro Locatelli, direttore responsabile del Servizio di Tossicologia del Centro Antiveleni dell'Irccs Maugeri di Pavia;
· Alberto Mantovani, dirigente di ricerca presso l'Unità operativa Alimentazione, Nutrizione e Salute, Dipartimento Sicurezza alimentare, Nutrizione e Sanità pubblica veterinaria dell'Istituto Superiore di Sanità;
· Candida Nastrucci, docente di Genetica medica presso l'Università Tor Vergata di Roma;
· Carlo Pedrolli, direttore dell'Unità operativa semplice "Nutrizione artificiale e ristorazione" dell'Ospedale Santa Chiara di Trento;
· Lorenzo Piemonti, direttore del "Diabetes Research Institute" dell'Ospedale San Raffaele di Milano;
· Franco Roperto, professore ordinario di Patologia generale veterinaria presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II";
· Marco Silano, direttore del Reparto Alimentazione, Nutrizione e Salute del Dipartimento Sicurezza alimentare, Nutrizione e Sanità pubblica veterinaria dell'Istituto superiore di Sanità.

Nella sezione consultiva figurano rappresentanti del Ministero della Salute (il segretario generale Giuseppe Ruocco e il direttore generale DgiSan Gaetana Ferri) e dei Ministeri dello Sviluppo economico, Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Ambiente e Affari Esteri.
Quattro componenti, inoltre, sono stati designati dalla Conferenza Stato-Regioni: Michele Brichese (Veneto), Bartolomeo Griglio (Piemonte), Pietro Talarico e Amalia Vitagliano (Lazio). Per le associazioni dei consumator, infine, sono stati scelti 20 membri, in rappresentanza di altrettante sigle riconosciute dal Ministero dello Sviluppo economico.