Cerca nella sezione
Cerca nel Titolo

 

Piano nazionale residui 2011, pubblicata la relazione finale

Fonte: Ministero della Salute
Data: 03/08/2012


Il Ministero della Salute ha pubblicato la relazione finale sul Piano nazionale per la ricerca di residui (Pnr) del 2011.
In attuazione del Piano sono state effettuate 38.882 analisi, di cui 17.651 per le sostanze appartenenti alla categoria A (sostanze ad effetto anabolizzante e sostanze non autorizzate, pari al 45,4% del totale delle analisi) e 21.231 per la ricerca di sostanze appartenenti alla categoria B (medicinali veterinari e agenti contaminanti, pari al 54,6%).
L'attività è risultata superiore del 142,7% rispetto al numero minimo di animali e prodotti di origine animale da campionare ai sensi dell'allegato IV della direttiva 96/23/CE e della decisione 97/747/CE (27.241) e del 111,3% rispetto alla programmazione predisposta dal Ministero (34.920).
Sono state riscontrate 75 non conformità, pari allo 0,19% del totale dei campioni analizzati, di cui 35 per presenza di residui di sostanze appartenenti alla categoria A (46,7%) e 40 per residui di sostanze appartenenti alla categoria B (53,3%).
Confrontando tale dato con quelli degli anni precedenti, si evidenzia una diminuzione dei casi non conformi (0,22% nel 2009; 0,26% nel 2010) a fronte di una più intensa attività di monitoraggio del 2011 (33.552 analisi effettuate nel 2009 e 38.116 nel 2010).
Il gruppo B1 (sostanze antibatteriche, comprese sulfamidici e chinolonici) rappresenta la principale causa di non conformità (34%). A seguire, gli steroidi (A3) con il 31% e le altre sostanze e agenti contaminanti per l'ambiente (B3) con il 17%.
Il è un programma di sorveglianza e di monitoraggio della presenza, negli animali e negli alimenti di origine animale, di residui di sostanze chimiche che potrebbero essere dannose per la salute pubblica.
Il Ministero della Salute, direzione generale per l'Igiene e la Sicurezza degli alimenti e la Nutrizione rappresenta l’autorità competente designata alla predisposizione annuale del Piano, in collaborazione con Regioni e Province autonome, laboratori nazionali di riferimento per i residui e Istituti zooprofilattici sperimentali.

Leggi la relazione Pnr 2011.